Conservazione cordone ombelicale

Terapia con staminali mesenchimali contro i tumori ossei infantili: a che punto siamo?

Tumori ossei infantili: allo studio una nuova terapia con cellule staminali mesenchimali

Un mese fa veniva presentato a Firenze un progetto di ricerca medica sull’impiego di cellule staminali autologhe mesenchimali nelle terapie mirate alla ricostruzione di tessuti ossei nei casi di tumori infantili. È ancora presto per vedere i primi risultati, ma in questo campo la ricerca ha fatto negli ultimi anni passi da gigante.

Venti anni fa infatti il tumore osseo significava l’amputazione dell’arto per il 90% dei bambini affetti, con una percentuale di guarigione del 10%. Ad oggi, grazie ai progressi compiuti nel campo della medicina, rigenerativa e non solo, la percentuale di guarigione è salita al 60% e l’amputazione viene evitata perla maggior parte dei soggetti.

Le nuove tecniche prevedono l’impiego di cellule staminali mesenchimali (presenti anche nel sangue del cordone ombelicale) prelevati dal midollo osseo del paziente e sottoposte a un processo di concentrazione in laboratorio. Uno dei problemi più grossi di questo trattamento è però che, anche quando concentrate, il numero di staminali resta comunque insufficiente. Allo studio presso questo progetto di ricerca vi è la possibilità di prelevare le cellule staminali e coltivarle in vitro sino a raggiungere un numero sufficiente al trattamento.

Il progetto, coordinato dall’Associazione “Noi per Voi per il Meyer” e finanziato dalla Fondazione Just Italia, prevede la collaborazione tra il centro di ortopedia oncologica e ricostruttiva – traumatologico ortopedico di Careggi, l’Università degli Studi di Firenze e la Cell Factory dell’azienda ospedaliera universitaria Meyer di Firenze. La notizie è stata ripresa dalle principali testate giornalistiche.

Fonte immagine: nebarnix – Jasper Nance – Flickr.com

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi unirti alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Calcola e digita il valore numerico *