Cellule staminali contro arteriopatia obliterante periferica

Cellule staminali efficaci contro l’ arteriopatia obliterante periferica

Un team ha dimostrato la sicurezza e l’efficacia delle cellule staminali contro le ischemie degli arti inferiori e l’ arteriopatia obliterante periferica

Conservazione cordone ombelicale - GuidaDi: Redazione

Uno studio lungo cinque anni ha provato l’efficacia delle cellule staminali nel trattamento di ischemie degli arti inferiori provocate da angioite. Il successo dello studio apre le porte e nuovi trattamenti per l’arteriopatia obliterante periferica.

Cosa sono le ischemie degli arti inferiori

Il tipo di ischemie analizzate nello studio sono provocate da un’infiammazione dei vasi sanguigni. Ciò provoca il blocco delle arterie degli arti inferiori e delle estremità. La mancanza di sangue negli arti ostacola la mobilità di chi ne soffre e in taluni casi porta all’amputazione degli arti. Nei casi più gravi, può portare perfino alla morte.

La ricostruzione chirurgica dei vasi sanguigni è il trattamento più diffuso per le ischemie critiche degli arti inferiori. L’approccio è però inefficace per circa il 15-20% dei pazienti, il che rende necessario un metodo alternativo. Le cellule staminali sono al momento lo strumento più promettente tra quelli disponibili.

Lo studio

I ricercatori del Zhongshan Hospital di Shanghai hanno seguito 27 persone affette da ischemia degli arti inferiori provocata da angioite. Per cinque anni, hanno iniettato loro per via intramuscolare cellule staminali arricchite con proteina CD34. Lo scopo primario era ridurre il rischio di amputazione e morte. Quello secondario era ridurre i dolori cronici propri della condizione e migliorare la qualità della vita dei pazienti.

Lungo i cinque anni dello studio, i ricercatori hanno periodicamente valutato le condizione dei pazienti. Il tasso di sopravvivenza si è assestato intorno all’89%. Il tempo di camminata senza dolore è aumentato di 6 volte e i dolori cronici si sono ridotti della metà. Inoltre, più del 65% dei pazienti ha salvato gli arti ed è tornato al proprio lavoro.

Si tratta di uno studio preliminare ma promettente. Il trattamento con le cellule staminali è applicabile a molte altre malattie, tra cui l’arteriopatia obliterante periferica.

Fonte: medicalxpress.com

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi unirti alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Calcola e digita il valore numerico *