Sigaretta elettronica in gravidanza

Si può usare la sigaretta elettronica in gravidanza?

Una futura mamma fumatrice può sostituire il tabacco con la sigaretta elettronica in gravidanza? Secondo gli studi, sarebbe comunque una scelta rischiosa

Conservazione cordone ombelicale - GuidaDi: Redazione

Dosi eccessive di nicotina provocano nausea, vomito e malessere generalizzato. Bastano però anche piccole dosi per aumentare la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna. Ecco perché la sigaretta elettronica in gravidanza può non essere una soluzione per le future mamme fumatrici.

Il male minore?

Le sigarette elettroniche sono di sicuro meno dannose di quelle tradizionali: sono infatti prive di una serie di sostanze nocive derivanti dalla combustione del tabacco. Molti dei liquidi in vendita contengono però nicotina, una sostanza che bisognerebbe evitare sia durante la gestazione sia durante l’allattamento.

Basta evitare i liquidi contenenti nicotina, quindi? In realtà anche i liquidi aromatici priva di nicotina potrebbero avere degli effetti collaterali non del tutto chiari. In condizioni normali, gli effetti dei liquidi sono comunque preferibili a quelli del tabacco in condizioni normali. Durante la gravidanza, però, potrebbero comunque danneggiare il feto. Purtroppo al momento mancano dati precisi a riguardo.

Secondo uno studio dell’Istituto Nazionale Tumori di Milano, coordinato da Roberto Boffi, le sigarette elettroniche non sarebbero poi così innocenti. Pur essendo molto meno dannose rispetto al tabacco, emetterebbero comunque alti livelli di metalli e composti aldeidi. Ciò significa che c’è il rischio concreto che un’esposizione prolungata ai loro fumi sia comunque dannosa.

Nel dubbio, meglio evitare

Le aspiranti mamme fumatrici farebbero bene a cercare di smettere del tutto, evitando anche la sigaretta elettronica in gravidanza. Il processo è di certo difficile, ma vale comunque la pena tentare, quanto meno nel periodo che interessa gestazione e allattamento.

Fonte: lastampa.it

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi unirti alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Calcola e digita il valore numerico *