Rimozione muco cervicale

Rimuovere il muco cervicale potrebbe facilitare il concepimento

Nei casi di infertilità inspiegata, la rimozione del muco cervicale potrebbe aumentare l’efficacia dell’inseminazione intrauterina

Conservazione cordone ombelicale - GuidaDi: Redazione

Rimuovere il muco cervicale prima della inseminazione intrauterina aumenterebbe le probabilità di successo. I risultati sarebbero evidenti soprattutto nei casi di infertilità inspiegata, secondo uno studio pubblicato su BJOG: An International Journal of Obstetrics and Gynaecology.

Lo studio

Il dottor Mohammad Ahmed Maher dell’Università di Menoufia hanno condotto uno studio su più di 700 partecipanti. A tutte le donne era stata diagnosticata l’infertilità inspiegata ed erano lì per sottoposi a inseminazione intrauterina. I medici hanno rimosso il muco cervicale di 361 partecipanti e usato solo la procedura standard con altre 353.

I risultati

Le donne del primo gruppo hanno registrato un tasso di gravidanze più alto rispetto a quello del secondo gruppo. Il 31% di coloro a cui è stato rimosso il muco cervicale è rimasta incinta, contro il 21.8% dell’altro gruppo. Inoltre, il 18% delle donne del primo gruppo è andata incontro a iperstimolazione ovarica, contro il 15% del secondo gruppo. Tutti i casi tranne uno sono stati leggeri e non hanno avuto conseguenze.

I dati mostrano che rimuovere il muco cervicale prima della inseminazione intrauterina aumenta le probabilità di successo. Saranno però necessari ulteriori studi con gruppi di donne più ampi e con problematiche di vario genere.

Fonte: medicalxpress.com

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi unirti alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Calcola e digita il valore numerico *