Cause genetiche morte in culla

La morte in culla ha una causa genetica?

Uno studio ha identificato una possibile causa genetica per la morte in culla, legata a uno dei geni che controlla i muscoli respiratori

Conservazione cordone ombelicale - GuidaDi: Redazione

Gli scienziati non hanno ancora individuato una specifica causa medica per la morte in culla o Sids. Uno studio inglese e statunitense svela però la possibile causa genetica dietro al tragico fenomeno.

Cos’è la morte in culla

La Sids è la principale causa di morte post-neonatale nei paesi del primo mondo. Colpisce neonati tra i 2 e i 4 mesi, causando ogni anno negli Stati Uniti circa 2.400 morti. I medici sospettano che la causa di queste morti improvvise sia l’incapacità del neonato di regolare la respirazione. Ciò spiegherebbe anche perché mettere il bambino a dormire sulla schiena riduca il rischio.

C’è una causa genetica?

Gli autori dello studio hanno esaminato il DNA di alcuni neonati morti per Sids. Molti di questi presentavano delle mutazioni del gene Scn4a. Le anomalie che interessano questo gene sono già state legate a malattie genetiche con disturbi neuromuscolari. Tra i disturbi in questione ci sono paralisi periodiche, miopatie, problemi di respirazione a volte letali.

Per la prima volta, i ricercatori hanno individuato un collegamento tra causa genetica e morte in culla. Secondo lo studio, le anomalie renderebbero i muscoli respiratori più deboli, talvolta troppo deboli. Si tratta però solo di ipotesi: saranno necessari ulteriori ricerche per confermare i risultati.

Fonte: ilfattoquotidiano.it

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi unirti alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Calcola e digita il valore numerico *