Superfetazione per madre surrogata

Mamma due volte: madre surrogata rimane incinta mentre è incinta

Una madre surrogata è diventata protagonista di un caso di superfetazione: ha concepito naturalmente mentre era già incinta grazie alla IVF

Conservazione cordone ombelicale - GuidaDi: Redazione

Una donna californiana è rimasta incinta di un figlio suo mentre stava facendo da madre surrogata. In un primo momento in medici pensavano che i due bambini fosse gemelli. Invece i test del DNA hanno svelato un raro caso di superfetazione.

Il caso

Jessica Allen è una donna statunitense di 31 anni, madre surrogata per una coppia cinese. Ad aprile 2016, i medici hanno usato la fecondazione in vitro per ottenere un embrione dai gameti della coppia. In un secondo momento, hanno impiantato con successo l’embrione nell’utero di Jessica.

Alla sesta settimana di gestazione, il ginecologo annuncia a Jessica che i bambini sono due. I medici credono che il singolo embrione si sia diviso, dando origine a due gemelli monozigoti. La donna porta a termine la gravidanza, partorisce e affida i bambini ai genitori. O così crede.

Un mese dopo il parto, Jessica scopre che i bambini non sono gemelli. Uno dei due è figlio della coppia cinese, mentre l’altro è figlio di Jessica e del compagno. Si tratta di un raro caso di superfetazione.

Cos’è la superfetazione

Alcune volte, una donna può rimanere incinta dopo aver già concepito, o mentre fa da madre surrogata. I casi documentati nella letteratura scientifica sono pochissimi. Quando una donna concepisce, infatti, intervengono tutta una serie di fattori per evitare una ulteriore gravidanza. Capita che questi non funzionino.

In caso di superfetazione, la donna continua a ovulare anche dopo il concepimento. Se l’ovocita rilasciato viene fecondato, parte una seconda gravidanza in contemporanea con la prima. Di solito i due feti hanno una settimana o poco più di differenza, quindi è facile scambiarli per gemelli. Nel caso di Jessica, i bambini erano troppo diversi per non sospettare che ci fosse qualcosa di strano.

Fonte: livescience.com

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi unirti alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Calcola e digita il valore numerico *