Salvata donna incinta con leucemia

Terapia all’avanguardia salva donna incinta con la leucemia

Terapia salvavita salva donna al 6° mese di gestazione affetta da leucemia a stadio avanzato. Il bambino è nato lo scorso aprile ed è in perfetta salute

Conservazione cordone ombelicale - GuidaDi: Redazione

Maria, 31 anni, scopre di avere la leucemia quando è già a uno stadio avanzato. Una storia come tante, purtroppo. Alla tragedia si somma però un’altra tragedia: Maria è incinta di quasi 6 mesi e la gravidanza è incompatibile con le terapie. L’aborto terapeutico pare l’unica soluzione, ma per fortuna non è così.

La sospensione della chemioterapia

Per la prima volta in Italia, i medici tentano un approccio alternativo alla chemioterapia. Evitano le terapie tradizionali per il periodo della gravidanza, per non esporre il feto al triossido di arsenico. In questo modo il bambino cresce senza problemi fino alla 35a settimana, quando nasce con taglio cesareo. Per tutto il periodo, i medici sottopongono Maria a controlli ecografici periodici.

Mentre il bambino cresce, la mamma inizia una terapia salvavita. Le sue condizioni sono critiche a causa dello stadio avanzato della malattia. I medici le prescrivono solo acido retinoico e una terapia di supporto contro le emorragie. Il trattamento uccide in maniera rapida le cellule leucemiche e in breve tempo i parametri di Maria si normalizzano.

Solo l’inizio della terapia

La terapia salvavita ha permesso a Maria e al suo bambino di sopravvivere agli ultimi mesi della gestazione. Purtroppo non è ancora finita: la strada per la guarigione totale è ancora lunga. Quanto meno il piccolo è in perfetta salute e la madre è in remissione molecolare.

Si tratta comunque di un risultato eccezionale, reso possibile dalle tante eccellenze che lavorano al Policlinico universitario di Palermo. Alla salute di Maria e del suo bambino ha lavorato un team interdisciplinare di specialisti. Un punto questo di cui il Commissario del Policlinico Fabrizio De Nicola è particolarmente fiero.

Fonte: repubblica.it

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi unirti alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Calcola e digita il valore numerico *