Herpes genitale in gravidanza e autismo

Trovata correlazione tra herpes genitale in gravidanza e autismo

Un team di ricercatori londinesi ha studiato la correlazione tra herpes genitale in gravidanza e rischio di autismo per il bambino
Conservazione cordone ombelicale - GuidaDi: Redazione

Contrarre l’herpes genitale in gravidanza aumenterebbe il rischio che il bambino diventi autistico. È una delle conclusioni di uno studio del King’s College di Londra. Secondo la ricerca, più che il virus in sé il problema sarebbe la risposta immunitaria della donna, che avrebbe ripercussioni sul feto. Per confermare la teoria, saranno però necessari ulteriori studi.

L’herpes genitale è una delle infezioni a trasmissione sessuale più comuni. L’Organizzazione mondiale della sanità stima che in tutto il mondo ne soffra 1 persona su 10 tra i 15 e i 49 anni. Quasi tutte le infezioni sono asintomatiche, ma secondo ricercatori potrebbero diventare pericolose per il bambino in caso di gravidanza. L’infezione attiva infatti una risposta immunitaria che si assocerebbe a un alto rischio di disordini neurologici, come psicosi e disordini dello spettro autistico.

I ricercatori londinesi hanno esaminato i dati di 442 madri con figli autistici. Li hanno confrontati con quelli di 464 madri con figli sani, usate come gruppo di controllo. Hanno analizzato campioni di plasma prelevati durante la gravidanza, sia prima che dopo il parto. È emersa una correlazione tra gli alti livelli di anticorpi relativi all’herpes genitale delle madri e l’autismo dei figli.

Nonostante il valore della scoperta, le cause dell’autismo rimangono incerte. Quella tra herpes e autismo è infatti una correlazione interessante, ma non necessariamente di causa ed effetto. Forse la domanda non è in che modo l’herpes genitale in gravidanza aumenterebbe il rischio di autismo. Forse la domanda da porsi è perché le donne con figli autistici abbiano mostrato una risposta immunitaria maggiore.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi unirti alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Calcola e digita il valore numerico *