Il gene della fertilità umana

Un gene master alla base della fertilità umana

Scoperto uno dei geni che controlla l’impianto dell’embrione in utero. La scoperta aiuterà a comprendere meglio la fertilità umana e a migliorare la IVF
Conservazione cordone ombelicale - GuidaDi: Redazione

Il team della dottoressa Kathy Niakan ha svelato il ruolo di un gene master nella fertilità umana. La scoperta spiega la causa di alcuni aborti spontanei ricorrenti. Mette così le basi per elaborare trattamenti per la fertilità più efficaci.

L’editing genetico nella ricerca

Per portare avanti la ricerca, gli studiosi hanno usato tecniche di editing genetico su embrioni umani. È la prima volta che un team inglese esegue test del genere. Prima dello studio in questione, operazioni di editing su embrioni umani era comparse solo in studi cinesi e statunitensi.

Il team ha usato 41 embrioni donati da coppie che avevano effettuato cicli di fecondazione in vitro. Gli scienziati hanno usato su di loro la tecnica di editing genetico Crispr-Cas9, così da disattivare il gene OCT4. Lo scopo era verificare il ruolo di questo gene nello sviluppo embrionale.

Il gene master

Gli scienziati inglesi si sono concentrati sulle sequenze biologiche di base. Hanno osservato gli ovuli fecondati e modificati trasformarsi in un agglomerato di cellule, lo stadio della blastocisti. Se tutto va bene, questo stadio precede l’impianto nell’utero. Così non è stato per gli embrioni esaminati.

Gli embrioni modificati si sono fermati poco prima del completamento della blastocisti. Se fossero stati all’interno dell’organismo, non si sarebbero mai impiantati nell’utero. Ciò ha dimostrato l’importanza di OCT4.

Il possibile trattamento

Per affrontare le anomalie di OCT4 potrebbe non essere necessario l’editing genetico. Potrebbe bastare stimolarne l’attività, anche modificando le condizioni di coltura degli embrioni nella IVF.

Fonte: theguardian.com

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi unirti alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Calcola e digita il valore numerico *