Cervello fetale

Fotografate le fasi dello sviluppo del cervello fetale

Arriva la prima testimonianza fotografica dello sviluppo del cervello fetale fase per fase
Conservazione cordone ombelicale - GuidaDi: Redazione

Il progetto Developing Human Connectome Project (dHCP) ha documentato per immagini lo sviluppo del cervello fetale fino a dopo la nascita. I ricercatori hanno condiviso online le immagini e i metodi usati. Il progetto aiuterà quindi a portare avanti un gran numero di ricerche e magari a sviluppare nuove tecniche di screening prenatale.

Lo studio unisce la tradizionale tomografia a risonanza magnetica e una nuova tecnica elaborata dagli autori. Quest’ultima rende possibile catturare le immagini dei cervelli di feti e bambini, operazione normalmente difficile. Sia i feti che i neonati, infatti, sono piccoli e difficili da tenere fermi. È inoltre difficile garantire la sicurezza di un neonato all’interno della macchina per la risonanza.

La nuova tecnica ha permesso agli scienziati di ottenere immagini dettagliate dei cervelli fetali. Le risonanze hanno fornito una mappa dello sviluppo delle connessioni cerebrali in condizioni normali e patologiche. Le informazioni sullo sviluppo del cervello così ottenute aiuteranno a comprendere meglio malattie come l’autismo.

Un gruppo dell’Imperial College di Londra ha collaborato al progetto sviluppando nuovi software per l’analisi automatica delle immagini. Un team dell’Università di Oxford, invece, ha sviluppato tecniche specifiche per definire la posizione delle varie connessioni cerebrali.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi unirti alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Calcola e digita il valore numerico *