Fertilità maschile

Si può misurare la fertilità maschile con lo smartphone?

La fertilità maschile sarà misurabile da casa con uno smartphone? Arriva un kit che con 5 dollari promette di misurare concentrazione e motilità degli spermatozoi
Conservazione cordone ombelicale - GuidaDi: Redazione

Dall’Harvard Medical School e dal Massachusetts General Hospital di Boston arriva una app per misurare la fertilità maschile. Il test costa solo 5 dollari e consente di verificare la qualità dello sperma a casa propria. Un metodo che di sicuro non sostituisce le visite mediche, ma che potrebbe fornire un primo responso alle coppie che stanno cercando un figlio, se si rivelasse efficace.

Il kit comprende un contenitore e una app per il cellulare. Si raccoglie lo sperma nel contenitore e si mette il tutto sotto la camera del cellulare. In questo modo dovrebbe essere possibile ottenere i dati sulla concentrazione e motilità degli spermatozoi.  Nel caso in cui i risultati rivelino dei problemi, è bene rivolgersi a un medico per ottenere una conferma e farsi consigliare.

I creatori del test l’hanno usato su 350 campioni con buoni risultati. Alcuni temono però un allontanamento dei concetti di salute e di fertilità. Nonostante la comodità della app, infatti, il medico rimane una figura di riferimento. È infatti importante sia per valutare la salute dell’apparato genitale e riproduttivo, sia per verificare eventuali ripercussioni sul resto dell’organismo. Una scarsa fertilità maschile può essere un tassello di un puzzle più ampio, oltre che indice di un’età biologica tendenzialmente più alta.

La nuova tecnologia ha il pregio di mettere la fertilità maschile sotto i riflettori. Si parla molto spesso del ruolo della donna nel concepimento, dimenticando che solo in Italia sono 7 su 100 gli uomini con problemi di infertilità. Un errore che può trasformare problemi transitori in permanenti. Molte cause di infertilità maschiale sarebbero infatti curabili, almeno in parte. Inoltre lo stile di vita influisce molto sulla salute degli spermatozoi: a volte basta un cambiamento minimo per migliorare le probabilità di una gravidanza prossima.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi unirti alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Calcola e digita il valore numerico *