Fecondazione in vitro: bimbo nato da embrione di 16 anni

Con la fecondazione in vitro, embrione congelato 16 anni diventa un bimbo

Grazie alla fecondazione in vitro, una donna cinese ha dato alla luce il secondo figlio. L’embrione era conservato da 16 anni

Conservazione cordone ombelicale - GuidaDi: Redazione

Una donna di 46 anni ha avuto il suo secondo figlio grazie a un embrione congelato da 16 anni. È successo nell’Ospedale di Guangzhou, nel sud della Cina. La donna soffre di una patologia alle ovaie che l’ha resa sterile. Per questo motivo era già ricorsa alla fecondazione in vitro nel 2000, per avere il primo figlio.

Quando si usa la fecondazione in vitro, è normale ottenere più embrioni di quelli che si useranno. Quelli che non si impiantano nell’immediato, quindi, vengono conservati nell’azoto liquido per un eventuale uso futuro. Yang, nome di fantasia, nel 2000 aveva congelato 18 embrioni presso la Sun Yat-sen University. A 16 anni dalla nascita del primo figlio, la donna ha deciso di averne un altro.

I medici hanno scongelato 9 dei 18 embrioni conservati. Di questi 4 si erano sviluppati in blastule, la fase dello sviluppo embrionale che segue la segmentazione. I dottori hanno scelto una blastula e hanno provveduto all’impianto, andato a buon fine.

La gravidanza ha dato qualche problema alla donna, che ha sofferto di una lieve talassemia e iperglicemia. Sono problemi comuni tra le donne più adulte che affrontano una gravidanza, superabili grazie a un’adeguata assistenza medica. Nonostante i disagi, Yang ha dato alla luce un bambino sano di più di 4 chilogrammi.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi unirti alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Calcola e digita il valore numerico *