Fecondazione assistita: è nato il primo bebè con 3 genitori

In Ucraina, è nato il primo bambino concepito grazie alla tecnica di fecondazione assistita che impiega il Dna di 3 genitori effettuata su una coppia infertile. Il trattamento evita che il piccolo erediti le malattie mitocodriali della madre.

Conservazione cordone ombelicale - Guida

Per la prima volta al mondo a Kiev – in Ucraina – è stata impiegata su una coppia infertile la tecnica di fecondazione assistita che si avvale del Dna di 3 genitori diversi.
Ora la coppia ha dato alla luce una bambina. Questa particolare tecnica di fecondazione assistita è ancora in fase sperimentale.
E’ stata elaborata per evitare che le future mamma trasmettano ai figli le loro malattie genetiche attraverso il Dna mitocondriale.
Il primo bambino nato grazie a questa tecnica di fecondazione assistita è venuto alla luce l’anno scorso in Messico. In Ucraina, invece, il trattamento è stato sperimentato per la prima volta su una coppia con problemi di fertilità.
Il team di medici ucraini, diretto da Valery Zukin ha fecondato l’ovulo della madre con lo sperma del padre. Successivamente ha trasferito i geni combinati nell’ovocita di una donatrice.
In pratica, la bambina è geneticamente uguale a mamma e papà, ma ha una piccola parte di Dna in comune con la seconda donna.
Secondo quanto riportato da Zukin, la coppia non era stata in grado di concepire un figlio con tecniche tradizionali di fecondazione assistita.
La tecnica di fecondazione assistita si chiama “trasferimento pronucleare” ed è ancora sperimentale, secondo quanto dichiarato dai ricercatori inglesi che l’hanno elaborata.

 

Fonte: RaiNews

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi unirti alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Calcola e digita il valore numerico *