Mancino per l'espressione genica nel midollo

L’espressione genica dei neuroni del midollo decide se sarà mancino

L’essere destrimano o mancino dipende dall’espressione genica nel midollo, non dallo sviluppo cerebrale
Conservazione cordone ombelicale - GuidaDi: Redazione

Userà la destra o la sinistra? Lo decide durante lo sviluppo fetale l’espressione genica dei neuroni del midollo spinale. L’ha scoperto un team dell’Università di Bochum, che ha smentito la convinzione che questo tratti dipendesse dallo sviluppo cerebrale.

Era opinione comune che l’essere destrimani o mancini dipendesse dai livelli di attività dei neuroni cerebrali. Infatti, l’emisfero sinistro controlla i movimenti del braccio destro e l’emisfero destro controlla i movimenti del braccio sinistro. Molti medici hanno però notato che il feto ha una mano preferita già nell’ottava settimana di gravidanza. A partire dalla tredicesima settimana, è già evidente se preferisce succhiare il pollice destro o quello sinistro. In questa fase la corteccia motoria e midollo spinale non sono ancora collegate funzionalmente. Manca quindi un tramite tra il cervello e le terminazioni nervosi degli arti. Ciò suggerisce che il midollo spinale abbia un ruolo di primo piano.

I ricercatori hanno esaminato l’espressione genica dei neuroni del midollo spinale in 5 feti tra l’ottava e la dodicesima settimana. Hanno scoperto delle asimmetrie nei segmenti di midollo che controllano gli arti. Le diverse espressioni geniche sono risultate di natura epigenetica: le differenze non sono legate alle sequenze di DNA, ma all’espressione dei geni.

Spesso le differenze epigenetiche sono transitorie ed eliminabili da vari stimoli ambientali. Con l’avanzare dello sviluppo, però, midollo e corteccia si collegano e l’asimmetria del midollo porta a un’asimmetria nella corteccia motoria. La preferenza per una mano o per l’altra durante lo sviluppo fetale incide quindi sulla dominanza delle aree cerebrali.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi unirti alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Calcola e digita il valore numerico *