Cordone ombelicale contro il cancro

Dal cordone ombelicale innesti cellulari per combattere il cancro

Finanziata la Fase 3 dello studio su un farmaco di nuova generazione. Dalle cellule del cordone ombelicale, arriva una speranza contro le leucemie

Conservazione cordone ombelicale - GuidaDi: Redazione

La compagnia israeliana di biotecnologie Gamida Cell ha ottenuto i fondi per il suo nuovo trial. Lo studio prevede la creazione di innesti cellulari dal sangue del cordone ombelicale. Gli innesti serviranno per rendere possibile il trapianto di cellule staminali, qualora non ci fossero donatori compatibili. Se dovesse funzionare, la nuova tecnologia salverà la vita a tanti pazienti affetti da leucemia e linfoma.

Il farmaco NiCord

Al contrario di quelle del midollo osseo. Le cellule staminali del cordone non necessitano di una compatibilità completa. Sono quindi utili nei casi di pazienti affetti da leucemie e privi di donatore. Il problema è che sono cellule difficili da ottenere, poiché la conservazione del cordone ombelicale è ancora poco diffusa.

Gamida Cell ha sviluppato un farmaco chiamato NiCord, ricavato dalle cellule staminali del cordone ombelicale. È composto da cellule del sangue cordonale, arricchite con cellule progenitrici e dendriche. Non richiede la compatibilità completa tra donatore e ricevente, il che lo rende disponibile quasi per tutti.

Per il momento l’azienda ha condotto la Fase 1 e la Fase 2 dello studio, ma si prepara alla Fase 3. Gamida Cell sta infatti selezionando pazienti da tutto il mondo affetta da tumori del sangue. La Compagnia ha annunciato il primo trapianto a febbraio 2017, ma per andare avanti servono i finanziamenti.

Una speranza da $40 milioni

Per concludere la Fase 3 la Compagnia aveva bisogno di ulteriori finanziamenti. Finanziamenti che adesso sono arrivati: grazie ai $40 milioni messi a disposizione da diversi investitori, Gamida Cell potrà concludere il suo studio. Se tutto andrà bene e i dati confermeranno la bontà dei nuovi innesti cellulari. In questo modo l’azienda sarà pronta per commercializzare la tecnologia.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi unirti alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Calcola e digita il valore numerico *