Conservazione cordone ombelicale: perché conservare

Conservazione cordone ombelicale: quattro buoni motivi per dire si

Una breve panoramica su cosa sono le cellule staminali del cordone ombelicale e quattro buoni motivi per dire si a conservazione cordone ombelicale o, almeno, per prendere tutte le informazioni necessarie per compiere una scelta consapevole e informata.

Conservazione cordone ombelicale - GuidaDi: Redazione

Il sangue del cordone ombelicale è il sangue che rimane nel cordone ombelicale dopo il parto e che contiene cellule chiamate “cellule staminali”, che possono essere crioconservate per un uso successivo in terapie mediche, quali trapianti di cellule staminali o nuove terapie.

L’uso di cellule staminali del cordone ombelicale è aumentato significativamente negli ultimi 20 anni e molti pazienti hanno beneficiato di trattamenti con staminali. Ad oggi, le cellule staminali del cordone ombelicale sono utilizzate per trattare oltre 80 diverse malattie, compresi alcuni tumori, malattie del sangue e deficienze immunitarie. Sono già oltre 50 mila i trapianti avvenuti con successo in tutto il mondo.

La raccolta del sangue cordone avviene dopo che il cordone ombelicale è stato tagliato: il personale sanitario si occupa di raccogliere il sangue dalla vena cordonale e di trasferirlo in un kit di raccolta che sarà poi trasportato al laboratorio per le analisi e la crioconservazione.

Ecco quattro buoni motivi per dire si alla conservazione del cordone ombelicale:

Già oggi utilizzate per trattate oltre 80 malattie: le cellule staminali del cordone ombelicale sono cellule giovani che hanno la capacità di rigenerarsi indefinitamente e differenziarsi in diversi tipi di cellule nel corpo umano. Queste cellule staminali del cordone ombelicale sono state utilizzate con successo per trattare più di 80 malattie e disturbi nei bambini e negli adulti.

Subito disponibili in caso di necessità: scegliere la conservazione cordone ombelicale consente di avere subito a disposizione, in caso di necessità, una risorsa in più per la salute del bambino da cui sono state prelevate: cellule staminali compatibili con il bambino al 100% e quindi utilizzabili senza il rischio di scatenare reazioni di rigetto.

Utilizzabili da tutta la famiglia: le cellule staminali raccolte scegliendo la conservazione del cordone ombelicale non solo sono compatibili al 100% con il bambino dal cui cordone sono state prelevate ma hanno alte percentuali di compatibilità anche con gli altri membri della famiglia: fino al 50% con la mamma o il papà e fino al 25% con fratelli o sorelle.

Una risorsa per il futuro: La ricerca scientifica compie continuamente dei passi avanti. Oggi non sappiamo quali altre potenzialità delle cellule staminali del cordone ombelicale verranno scoperte dai ricercatori in futuro.

Vuoi sapere come raccogliere e conservare le staminali del cordone? Scopri di più con un video! Clicca qui.

Foto: Flickr.com

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi unirti alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Calcola e digita il valore numerico *