Conservazione cordone ombelicale

Conservazione cordone ombelicale: i risultati sul piccolo Drake, affetto da paralisi cerebrale

Conservazione cordone ombelicale

La mamma di Drake racconta la storia di suo figlio, una bambino di tre anni che vive in Arkansan, negli Stati Uniti, e che è affetto da paralisi cerebrale. Drake ha ottenuto grossi miglioramenti grazie al trapianto autologo di cellule staminali del cordone ombelicale.

Vuoi saperne di più sulla conservazione del cordone ombelicale? Come fare? Perché è utile? Quali malattie posso curare? Scoprilo qui!

A causa di una mancanza di ossigeno durante il parto, Drake ha una paralisi cerebrale, una patologia grave. I suoi genitori però alla sua nascita avevano deciso di scegliere la conservazione del cordone ombelicale. Grazie alle sue cellule staminali così conservate Drake ha potuto sottoporsi per quattro volte al trapianto di cellule staminali del cordone ombelicale, le sue stesse cellule staminali raccolte e conservate al momento della sua nascita. Oggi Drake può correre, saltare e andare in bicicletta, tutte azioni che una paralisi cerebrale rende proibitive. In questo video la mamma di Drake racconta a una tv americana i progressi che il suo bambino ha potuto compiere grazie alle cellule staminali del cordone ombelicale.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi unirti alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Calcola e digita il valore numerico *