Cellule staminali: un passo avanti verso una cura per il diabete

Staminali per il diabete: un passo avanti verso la cura

Cellule staminali: un passo avanti verso una cura per il diabete

Una recente ricerca sulle cellule staminali permette di compiere alcuni passi avanti verso una terapia risolutiva per il diabete attraverso l’impiego di cellule staminali: sarà davvero possibile debellare questa malattia? Il traguardo è vicino?

Conservazione cordone ombelicale - Guida

Di: Redazione

Una recente ricerca realizzata grazie alla collaborazione di Danish Stem Cell Center dell’Università di Copenaghen e Hagedorn Research Institute permette di compiere alcuni passi avanti nella ricerca di una terapia risolutiva per il diabete.

Il diabete è causato dal malfunzionamento delle cellule beta, cellule del pancreas che, smettendo di funzionare correttamente, interrompono la produzione di insulina, l’ormone che regola l’impiego degli zuccheri. Ad oggi l’unica terapia a questa patologia sono le iniezioni di insulina.

Lo studio proveniente dal team danese consente però di fare un passo avanti verso la sostituzione delle cellule beta malfunzionanti con cellule sane prodotte a partire da staminali. L’ipotesi prevede la produzione in provetta di cellule beta che verrebbero poi impiantate nei pazienti. Si tratta di un processo già da tempo al vaglio della ricerca e di cui i primi step sono già noti.

Lo studio danese chiarisce però per la prima volta alcuni passaggi successivi e descrive il ruolo della comunicazione intracellulare per la buona riuscita del processo. Un conoscenza, questa, che permetterà agli scienziati di comprendere meglio il comportamento delle cellule staminali e, nelle speranze dei ricercatori, di mettere a punto una terapia risolutiva per il diabete.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi unirti alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Calcola e digita il valore numerico *