Carboidrati in gravidanza

I carboidrati in gravidanza vanno bene?

I carboidrati sono macronutrienti essenziali in gravidanza, anche se bisogna limitarne il consumo. Vanno inoltre favoriti i cereali integrali e la verdura

Conservazione cordone ombelicale - GuidaDi: Redazione

I carboidrati in gravidanza sono essenziali, proprio come in tutte le altre fasi della vita. Bisogna però prestare molta attenzione a non eccedere. In questo modo si riduce il rischio di prendere troppo peso, pur godendo dei benefici di alimenti utilissimi per la salute.

Cosa sono i carboidrati?

I carboidrati rientrano in una delle tre tipologie di macronutrienti, insieme a proteine e grassi. Hanno un impatto immediato sui livelli di glucosio del sangue, fornendo quindi energia sul breve e medio periodo.

Gli enzimi contenuti in saliva, intestino e pancreas dividono i carboidrati in unità più piccole. In questo modo i livelli di glucosio aumentano e l’insulina lo trasferisce nelle singole cellule. Lì il glucosio si trasforma in energia e aiuta l’organismo a muoversi.

Tutti i cibi contengono quantità variabili di carboidrati. Le patate, il grano, il riso e la frutta contengono carboidrati in grandi quantità. Cibi come latte e legumi ne contengono invece molti di meno.

Il ruolo dei carboidrati in gravidanza

Durante la gravidanza il metabolismo si adatta alle esigenze della nuova vita che sta crescendo. Queste variazioni hanno alzano i livelli materni di glucosio e modificano il metabolismo dell’insulina. Diventa quindi più facile che i livelli di glucosio nel sangue superino il consigliato, provocando diabete gravidico.

I carboidrati in gravidanza sono essenziali, quindi non bisogna assolutamente eliminarli. Il pane, ad esempio, contiene sostante come iodio e folati che aiutano lo sviluppo del feto. La chiave è quindi limitarne il consumo, senza eccedere né in un senso né nell’altro. Meglio inoltre preferire cereali integrali, frutta e verdura.

Fonte: medicalxpress.com

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi unirti alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Calcola e digita il valore numerico *