Biomarcatore per cellule staminali

Più di un biomarcatore per cellule staminali

I medici usano la proteina CD34 come marker per le cellule staminali del sangue. Potrebbe però avere un ruolo anche nella migrazione fino al midollo

Conservazione cordone ombelicale - GuidaDi: Redazione

La proteina CD34 è considerata in buona parte come un biomarcatore delle cellule staminali del sangue. Secondo uno studio della KAUST, questa proteina aiuterebbe anche le cellule staminali a raggiungere il midollo osseo. La scoperta potrebbe quindi aiutare a sviluppare nuovi modi per ottimizzare i trapianti di cellule staminali.

Un aiuto nei trapianti

Per i trapianti di cellule staminali si possono usare sia cellule staminali del cordone ombelicale sia cellule del midollo osseo. In quest’ultimo caso, i medici ricavano le cellule da un donatore spingendole a trasferirsi dal midollo al flusso sanguigno. A questo punto i medici isolano le cellule staminali che esprimono la proteina CD34.

Le cellule positive per CD34 possono essere usate per ottenere tutti i tipi di cellule del sangue. In realtà, anche alcune cellule staminali che non presentano il marker possono fare lo stesso. La differenza è che sono più difficili da isolare e che sono meno efficaci. Fanno infatti più fatica a raggiungere il midollo osseo dell’organismo ospite.

Più di una funzione per CD34

Il team del dottore Merzaban ha testato diversi tipi di cellule staminali responsabili per la formazione di cellule del sangue. Hanno scoperto che CD34 è la proteina che consente alle cellule staminali di ancorarsi al midollo osseo. Ciò significa che ha un ruolo fondamentale nella migrazione delle cellule trapiantate dal flusso sanguigno al midollo.

Secondo lo studio, le cellule staminali leucemiche hanno una versione mutata di CD34. Se la scoperta fosse confermata, questo permetterebbe di isolare le cellule staminali malate e di creare un trattamento che colpisca solo loro.

Fonte: medicalxpress.com

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi unirti alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Calcola e digita il valore numerico *