Bene gli embrioni congelati per la IVF

IVF: va bene anche usare embrioni congelati

Usare embrioni congelati dà quasi le stesse possibilità di successo che usare embrioni freschi. È quanto emerge da uno studio di Yale

Conservazione cordone ombelicale - GuidaDi: Redazione

Molte donne si chiedono se usare embrioni congelati diminuisca le possibilità di successo della IVF. Secondo uno studio dell’Università di Yale, embrioni freschi e congelati hanno lo stesso tasso di attecchimento. Non ci sono infatti differenze significative tra i due metodi.

Lo studio

Il dottor Heping Zhang di Yale ha collaborato con un team di ricercatori cinesi nel monitoraggio di 2.157 donne. Le partecipanti allo studio stavano effettuando il loro primo ciclo di fecondazione in vitro. I ricercatori hanno quindi assegnato loro embrioni freschi o congelati in maniera casuale.

Il 48,7% delle donne che hanno usato embrioni congelati ha partorito con successo, contro il 50,2% dell’altro gruppo. Dal punto di vista statistico, quindi, non c’è alcuna differenza significativa tra i due gruppi. Lo stesso vale per il tasso di impianti, gravidanze e aborti spontanei.

Lo studio mette in evidenza che usare embrioni congelati riduce in maniera significativa il rischio di sindrome da iperstimolazione ovarica. La percentuale di casi è stata del 0,6% contro il 2% delle donne che hanno usato embrioni freschi. In gran parte dei casi la sindrome provoca sintomi di lieve entità, ma in alcuni casi può degenerare fino a portare alla morte.

L’impatto dei risultati

Lo studio ha un forte impatto sulle coppie che si sottopongono a fecondazione in vitro. Molte cliniche, infatti, scelgono di rimandare l’impianto degli embrioni mediante il congelamento. È quindi normale che le coppie si preoccupino della bontà della pratica. Per la prima volta, uno studio clinico importante prende in esame le effettive conseguenze di questa abitudine.

Fonte: news.yale.edu

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi unirti alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Calcola e digita il valore numerico *